Vikings, copertina

La vera storia di Vikings

Questo articolo è dedicato a coloro che vogliono saperne di più sulla serie tv che ha conquistato il mondo.
In particolare, intendo individuare gli aspetti storici e quelli romanzati di Vikings.
Ho quindi deciso di procedere attraversi due elenchi.
Nel primo riporterò i principali personaggi ed eventi storici, nel secondo gli aspetti romanzati.
Se non avete mai visto Vikings attenti, perché l’articolo è pieno di SPOILERS.
Prima di cominciare, vi invito ad ascoltare questo brano, per calarvi nell’atmosfera di Vikings:

Aspetti storici:

I Vichinghi sono un popolo di origine germanica che si insediò in Scandinavia in età alto medioevale. In particolare, il termine vichingo si riferisce ai guerrieri che a bordo delle loro navi razziarono i territori dell’attuale Gran Bretagna, spingendosi fino in Groenlandia (alcuni storici sostengono addirittura fino alle Americhe).
I Vichinghi sono realmente esistiti, le prove le abbiamo anche noi Italiani. Li chiamiamo Normanni, sono giunti in Sicilia ed il loro passaggio è visibile ancora oggi. Riguardo alla Sicilia, sembrerebbe che Björn Ragnarsson, il figlio maggiore di Ragnarr nella serie tv, abbia guidato personalmente la spedizione.

Parlando proprio di Ragnarr Loðbrók non si ha la certezza che sia esistito davvero, ci sono diverse fonti contrastanti che attribuiscono la sua identità a diversi personaggi storici.


Ragnar and Rollo GIF

Sicuramente un capo norreno guidò le prime razzie vichinghe nella terra degli Angli, le quali seguirono il percorso riportato in Vikings.
Per quanto riguarda la sua morte, la leggenda vichinga la descrive esattamente come la mostra la serie, eccetto per il fatto che Ragnarr non si è consegnato di sua spontanea volontà a Re Ælle.

Tre dei figli  di Ragnarr sono sicuramente esistiti, chi ha letto i miei articoli sulle Storie dei Re sassoni lo sa. Mi riferisco a Ívarr Ragnarsson, Halfdan Ragnarsson e Ubbe. La loro grande armata creò parecchi problemi ai popoli anglosassoni, i quali capitolarono tutti eccetto uno: il Wessex di Alfredo il Grande.
Se volete saperne di più su questa storia, potete seguire la serie tv “The last kingdom”. Ne ho parlato qui: The Last Kingdom: trama, recensione, curiosità

Lagherta, per la gioia del pubblico maschile, è esistita davvero a quanto pare ed è stata la prima moglie di Ragnarr. La sua fama di guerriera, di shieldmaiden, è rimasta nella storia ed è veritiera. Le leggende riguardo al suo matrimonio con Ragnarr sono innumerevoli.

Lagherta fights GIF

Rollo è esistito davvero, è stato il primo duca di Normandia, ducato da lui fondato dopo la conquista di quei territori.

Flóki è stato un abile navigatore vichingo, che è ricordato per avere scoperto l’Islanda.

Horik, il re danese che ha causato tanti problemi a Ragnarr nella serie, è esistito ed è stato un grande razziatore.

Il sacco di Parigi dell’845 ha avuto luogo e si dice fosse stato guidato da Ragnarr in persona. Fu una delle razzie vichinghe più importanti. In particolare, Parigi è stata attaccata dal fiume Senna, proprio come accade nella serie.

Re Ecbert e suo figlio Aethelwulf sono realmente esistiti e hanno difeso il regno del Wessex dalle invasioni vichinghe.

Harald è esistito ed è stato il primo re della Norvegia. Halfdan il Nero era suo padre.

Sigurd Serpente nell’Occhio è esistito, figlio di Ragnarr e Aslaug.

Halfdan dovrebbe essere Hvitsärk, il figlio di Ragnarr che insieme ad Ubbe e ad Ívarr ha devastato le terre anglosassoni. Pare che sia diventato il re della Northumbria.

Ívarr è chiamato il disossato perché storpio dalla nascita. Era realmente così? A quanto pare sì e non solo. Era altrettanto crudele e spietato.
Sotto troverete un piccolo tributo ad Ívarr, che è uno dei miei personaggi preferiti.

Guthrum è stata una spina nel fianco dei popoli anglosassoni, un tenace guerriero che ha tenuto sotto scacco tutta l’Anglia Orientale.
Il suo personaggio è ben trattato nella serie tv “The last kingdom”.

Aspetti romanzati:

  • Athelstan non è mai esistito purtroppo. È un personaggio complesso e intrigante, utile alla trama sotto tantissimi punti di vista.
  • Rispetto alla serie, Björn non è figlio di Lagherta, ma di Aslaug
    Siete sconvolti, vero? Quante cose cambiano dopo questa rivelazione, basti pensare alla brutta fine che fa Aslaug, Björn l’avrebbe ovviamente difesa. Aslaug è stata inoltre una grande guerriera, non una regina appollaiata sul suo trono.
  • Rollo non è il fratello di Ragnar. Anche in questo caso molti aspetti della serie sarebbero cambiati.
  • Alcuni dei figli di Ragnarr (presunti o meno), che sono personaggi realmente esistiti, come Hastein, non sono stati rappresentati nella serie.
  • Flóki non ha partecipato a nessuna razzia vichinga. Helga non è esistita.
    Floki GIF
  • Jarl Haraldson, lo jarl sconfitto da Ragnarr alla fine della prima stagione, non è mai esistito. Ragnarr è sempre stato uno jarl. 
  • Horik non ha mai partecipato a delle razzie con Ragnarr ed è stato ucciso da un suo familiare.
  • Il modo in cui Ragnarr è riuscito ad entrare a Parigi nella serie tv non ha fondamenti storici.
  • Kalf, il compagno di Lagherta, non è esistito.
  • Heahmund è esistito ma la sua storia è stata completamente rivista.
  • Jarl Borg è un personaggio inventato.
  • Lo stesso vale per Torvi.
  • Ovviamente gli indovini, le profezie, gli dei sono frutto di leggende popolari vichinghe.

Con questi due elenchi direi di avere rappresentato il quadro dei personaggi principali della serie, ciascuno legato a specifici eventi storici.
È evidente come molti personaggi siano stati rivisitati, inventati in funzione dei bisogni di Vikings. Bisogna allo stesso tempo sottolineare che la storia norrena è imprecisa e frammentata, specialmente per quanto riguarda le vicende avvenute in terra natia.
Se quell’epoca è riferita ai secoli bui ci sarà un motivo, le fonti scritte scarseggiano.

Globalmente la serie mantiene una coerenza storica e un’attenzione ai dettagli non scontata, sia nella ricerca degli attori che interpretano i personaggi, sia nelle ambientazioni.
A me è piaciuta molto, sono curioso di vedere come la gestiranno in funzione di “The last kingdom” che da sequel è divenuta un ostacolo, visto che ormai i periodi storici coincidono.

Vi consiglio di acquistare le prime 4 stagioni di Viking, le migliori, da questo link di affiliazione Amazon

Purtroppo ho scritto questo articolo prima di vedere la quinta stagione di Vikings. Sono rimasto sconvolto da ciò che ho visto! 
Vikings stagione 5, recensione: come rovinare una serie tv

Vi consiglio di leggere anche questo, se vi interessa questo argomento:
Tutti i film e le serie tv sui vichinghi

E soprattutto, vi consiglio anche di vedere la parodia di Vikings, un capolavoro: Norsemen, recensione: la parodia di Vikings

Se ti piacciono i paragoni fra film e storia, ti consiglio di leggere questi articoli:

Se hai un sito web, ti consiglio di passare a SiteGround, la migliore piattaforma self-hosted al mondo 

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

23 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: