wordpress logo and rocket

Conviene passare a WordPress premium?

Estratto dal vecchio articolo:

Sono indeciso se passare all’account premium di WordPress (8€ al mese), dal momento in cui la visibilità del mio sito è ridotta ai miei follower di WordPress, ai lettori occasionali e per certi e pochi articoli, a qualche utente di Google. L’indicizzazione dei miei articoli non è un granché e vorrei che migliorasse, perché da studente di marketing e di comunicazione, il blog potrebbe servirmi molto, sia come biglietto da visita nel mondo del lavoro, sia per lavorare.
Pertanto, 8€ al mese valgono la pena di essere spesi secondo voi?

Qui trovate tutti i piani a pagamento di WordPress

Nuovo articolo:

Credo che se stai leggendo questo articolo tu ti sia posto all’incirca i problemi che mi sono posto io all’epoca.
Dopo più di un anno di esperienza su WordPress, posso dire che c’è tanto da guadagnare e da imparare, ma fino a un certo punto. Quello che intendo dire è che con WordPress premium puoi anzitutto cambiare il dominio del tuo sito web, cosa che ti consiglio caldamente di fare. Così potrai migliorare l’indicizzazione del tuo sito web sui motori di ricerca, specialmente se coordini la tua attività con Google Search Console. Avrai anche più spazio disponibile, ma non è un problema rilevante se sai Come ottimizzare le foto su WordPress.
Inoltre, potrai anche usufruire di Google Analytics, uno strumento fantastico, specialmente per la raccolta dei dati. Ad esempio, ti indica qual è la frequenza di rimbalzo del tuo sito, ossia la percentuale degli utenti che lo abbandona dopo avere visto un solo contenuto (più è alta, peggio è). Ma ti mostra anche per quanto tempo gli utenti rimangono connessi e tantissimi altri dati. Dal punto di vista delle statistiche, non esiste niente di meglio di Google Analytics.
Inoltre, attraverso il tema premium sbloccherete tutti i temi a pagamento di WordPress, il che non è male, ve lo garantisco.
Per maggiori informazioni, cliccate qui: I migliori temi premium di WordPress

Il vero vantaggio dell’account premium è però rappresentato dal poter utilizzare il supporto di WordPress. Devo dire che è stato fondamentale per la crescita del mio blog. Gli operatori mi hanno dato tantissimi consigli, sotto ogni punto di vista e sono sempre pronti a rispondere. Tuttavia, anche il supporto ha dei limiti. Spesso mi sono sentito risondere: “Dovresti avere un account business per fare queste cose.”
Quando parliamo di SEO, l’account business ti permette di fare un bel balzo in avanti.
Ma costa davvero troppo, 25 euro al mese sono una spesa davvero troppo alta.
Attualmente il mio sito è presente in prima pagina Google con svariati articoli, ma senza disporre di plugin. Se li avessi, il salto di qualità sarebbe immenso.

Diciamo che il piano premium di WordPress è una via di mezzo fra un piano professionale (business o e-commerce) e un piano gratuito. Sicuramente se intendete avere un dominio, quindi comprarlo, quindi abbandonare il piano gratuito, vi conviene passare direttamente a quello premium. I piani a pagamento inferiori costano poco di meno e hanno molte limitazioni in più. Ad esempio, non è possibile usare Google Analytics. Comprando un piano premium di WordPress dovete sapere che spenderete 8 euro al mese finché avrete il sito. Considerando anche i costi di rinnovo annuale del dominio, ogni anno dovete considerare almeno 100 euro di spese per il mantenimento del sito. Se non avete una partita IVA, non potrete guadagnare dalle pubblicità, quindi il vostro bilancio sarà per forza di cose in rosso. Nel mio caso, con il piano premium il mio guadagno è in visibilità. Sono contento di spendere 100 euro all’anno per avere imparato ciò che imparato ed avere ottenuto delle ottime statistiche. Ma io sono immerso nel mondo del marketing, della comunicazione e gestisco già altri siti, quindi sono un caso particolare. La maggior parte dei blogger che seguo ha obiettivi totalmente diversi dai miei, oppure non li ha proprio: scrive per passione.

Conclusioni

In sostanza, vale la pena investire sul piano premium se intendete accrescere la vostra visibilità e puntare molto sul vostro sito web. Altrimenti sono soldi buttati.
Questo perché è possibile indicizzare bene anche un sito con un dominio gratuito. Lo so perché l’ho fatto su alcuni siti, i cui risultati sono stati comunque ottimi.
Quindi, se siete interessati al web marketing, a guadagnare visibilità ed eventualmente denaro con il vostro sito, passate a premium. Altrimenti lasciate perdere.

Vi consiglio inoltre di leggere questi miei articoli:

Se hai un sito web, ti consiglio di passare a SiteGround, la migliore piattaforma self-hosted al mondo 

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

45 commenti

  1. Non sono in grado di offrirti risposte di natura «tecnica», però posso permettermi di suggerirti un consiglio di buon senso: se pensi di investire attraverso il tuo blog sul tuo futuro professionale, ogni spesa (tanto più se piccola come quella di 8 euro al mese) è ben impiegata. Perciò prova a passare alla versione Premium e in bocca al lupo per il tuo futuro!

    Piace a 1 persona

      1. Riflettendo sul tuo articolo, ho maturato la seguente proposta: perché non scrivi qualche articolo in inglese? Potrebbe assicurarti una maggiore visibilità a livello internazionale e, allo stesso tempo, dimostrare le tue competenze relativamente alla conoscenza di quella lingua…

        Piace a 1 persona

        1. Ci ho pensato anche io… Tuttavia il mio tempo é limitato, quindi scrivere articoli in inglese mi porterebbe a non scriverli in italiano. Inoltre tradurre quelli italiani mi richiede altro tempo. Al momento continuo così, poi si vedrà 😄

          Piace a 1 persona

  2. Ti consiglio di passare a Premium, io dopo il passaggio ho visto un notevole aumento delle visite dai motori di ricerca passando dalle 20 visite al giorno a 100 e passa. Dopo che cambi piano iscriviti google search consolle che ti permette di tenere sotto controllo il blog con gli strumenti di google e lo mette in risalto nelle ricerche. se hai bisogno di altre delucidazioni sono smpre disponibile ad aiutarti.

    Piace a 1 persona

  3. Io ho il piano premium, in effetti il blog ha fatto un bel balzo in avanti, se vuoi mettere adsense devi pagare un extra (ma non sono sicuro al 100%)
    Cmq devo dire la visibilità è migliorata anche sui motori di ricerca

    Piace a 2 people

      1. Sì, poi a me va benissimo cosi, ma da quello che hai scritto tu vuoi qualcosa di più performante, in quel caso forse dovresti dare un occhio al piano business, cmq prova a chiedere direttamente al supporto di WP, magari ti sapranno indirizzare verso la scelta migliore per te
        Ciao Federico 🤙

        Piace a 1 persona

  4. Con il piano premium aumenta l’indicizzazione e i visitatori, ma il guadagno con Wordads è praticamente inesistente. Faccio dalle 6 alle 9mila visite al mese e guadagno poche decine di centesimi al mese! Una cifra imbarazzante. Quindi se lo fai per quello non te lo consiglio. Però puoi sempre affiliarti ad amazon. Con l’affiliazione riesco a guadagnare qualche decina di euro al mese.
    Io ora sono passata al piano personale (4€), in modo da non avere la pubblicità gratuita e tenere il dominio.

    Piace a 5 people

  5. In questi casi penso che sia il caso di rivolgersi a professionisti: ti consiglio di dare un’occhiata a blog (che magari conoscerai già 😉 ) come Studiosamo e Ninja Marketing. Mi verrebbe anche da dire, però dipende da quello che vuoi fare, che forse potresti tenere questo blog (col piano gratuito) per dare sfogo al tuo lato più nerd e crearne un altro (con Wix? Col piano a pagamento? Bisogna valutare bene la scelta), con un url ragionata e studiato nei minimi dettagli per i tuoi interessi lavorativi. In bocca al lupo!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie per l’intervento!
      Piú che lavorare con il blog, che vedo come un’ipotesi remota, se non collaborando con case editrici, ad esempio, intendo passare a premium per imparare HTML e SEO che sono molto richiesti dalle aziende.
      Inoltre, se il blog ha una buona visibilità ho più possibilità di essere assunto in un’azienda, che mi riconoscerebbe come un comunicatore efficace e quindi funzionale ai suoi scopi. Questa é l’idea 😄

      Piace a 2 people

      1. Per l’html ti rimando a codeacademy (forse è più utile di Wp), ma anche è questione di opinioni. Quanto alla SEO so che si dicono tante cose e che il premium permette di lavorare su metadati etc (vedi Yoast), ma una parte di me continuerà a credere che sia soprattutto questione di buoni contenuti (e di evitare le tag… ugh). Buona serata e ancora buona fortuna!

        Piace a 1 persona

        1. Ti ringrazio ancora!
          Mi informo su codeacademy, ma credo di rimanere su WP perché molto aziende richiedono conoscenze proprio su WP (probabilmente hanno preso lí il dominio).
          Se mi dovessi trovare male con premium torno al piano base, non editerò il tema del mio sito in modo tale da non avere problemi di compatibilità.
          Non appena avrò nuove notizie sul blog scriverò un articolo 😁

          Piace a 1 persona

  6. Ottimo quesito. Non ho risposte da darti in merito, ma mi inserisco perché anch’io è da un po’ che sto valutando se passare alla versione Premium da €8 (il Business e l’E-Commerce sono troppo cari a mio avviso). Di tanto in tanto WP fa delle promozioni con sconti anche del 20% per un anno. Puoi aspettare e approfittare di una di queste promozioni per risparmiare sull’abbonamento e poter valutare se ti trovi bene. Io sto valutando questa opzione e dai commenti che leggo qua, mi sa che è una buona opportunità.

    Piace a 1 persona

  7. Sicuramente se vuoi guadagnare, sia in visibilità che in “soldoni”, ti conviene passare ad una versione premium e il consiglio è: fallo subito! Più aspetti più il “trasloco” sarà complicato e impegnativo, oltre a perdere iscritti e commenti attuali. (Ho conosciuto diversi blogger che sono passati da gratis a premium e si sono ritrovati in pratica a iniziare daccapo, a volte addirittura mantenendo i due blog perché molti iscritti al primo non sono passati al secondo!)
    Anch’io come illettorecurioso ti consiglio l’affiliazione Amazon, anche perché puoi personalizzare le offerte. Se per esempio io passassi a premium il mio blog sull’universo di Alien, potrei inserire offerte di Amazon legate solo a prodotti di quel franchise: il risultato sarebbe intrigante e non le solite noiose pubblicità che danno fastidio, quando navighi.
    Sull’aumentare visualizzazioni di sicuro Google e premium possono darti una mano, ma il resto devi farlo da solo, e prendere una salomonica decisione: vuoi un blog che piaccia a tanti o vuoi un blog che piaccia a te? Non è scontato che le due cose combacino. Se parli di gnocca i visitatori arriveranno a frotte, ma magari non è quel tipo di visitatori che vorresti…
    Nel mio blog “Fumetti Etruschi” c’è una più che corposa sezione dedicata al fumetto erotico italiano, che ho scoperto in anni recenti e che mi sono divertito a condividere, anche per esaltarne un grado di creatività e libertà artistica che non immaginavo. Così facendo il blog è arrivato in media a 1.500 visualizzazioni al giorno, con picchi di 2.000: tutta gente a cui non frega niente di me o di cosa scrivo, che non segue il blog e probabilmente non è neanche gente “vera”, bensì bot di ricerca che rimandano chissà dove. Il concetto è: che me ne faccio di visite del genere?
    Se commenti il film del momento, lo scandalo del momento, la litigata televisiva del momento, l’affermazione politica del momento, non ti servirà Google: avrai fiumi di visualizzazioni garantite. Ma è quello che vuoi per il tuo blog? Se sì, vai col tango! ^_^ (Ricorda però che i polemici o gli amanti della novità non cliccano sui banner pubblicitari e non comprano su Amazon, quindi saranno visite che non ti porteranno alcun guadagno.)

    Piace a 3 people

    1. Ti ringrazio per essere intervenuto con questa spiegazione molto esaustiva.
      Passando a premium manterrei lo stile di questo sito, si tratta solo di un cambio di piano.
      Ciò che non mi é chiaro é: cosa intendi per trasloco? Aggiornato l’indirizzo del sito, i contenuti non dovrebbero comunque rimanere? Sia gli articoli, che i commenti?

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: