Sono passato a WordPress premium!

Il gran giorno è arrivato, finalmente ho un dominio mio e a breve il mio sito sarà rivisto e abbellito, grazie ai tanti temi sbloccati.

Sono stato molto tentato di passare a una piattaforma self hosting, quindi a WordPress.org, ma alla fine ho deciso di non farlo. Ne ho parlato qui.

Una cosa che ho notato con piacere è la seguente: in sei mesi di attività su WordPress non ho mai e dico mai letto un commento offensivo.
I blogger si aiutano e si sostengono a vicenda, ci troviamo in un paradiso molto lontano dal resto del mondo del web, zeppo di haters e di cyberbullismo.
Per questi e altri mille motivi ringrazio di cuore i miei lettori per tutto quello che mi hanno dato.

Per saperne di più sulla mia esperienza su WordPress e su come migliorare il vostro sito web, vi consiglio caldamente di leggere i seguenti articoli:

Perché ho deciso di rimuovere le pubblicità dal mio sito web

Cosa sono i Widget? Quali usare?

Cos’è e come migliorare la SEO

Come velocizzare un sito web su WordPress

Come ottimizzare le foto su WordPress

Come guadagnare con il programma di affiliazione Amazon

Come creare un logo gratis

Come scaricare immagini gratis senza copyright da Pixabay, per sito o blog

Come aumentare gratis la visibilità del proprio sito web su WordPress

Conviene passare a WordPress premium?

Come creare un blog su WordPress, parte 1 – i temi

Come creare un blog su WordPress, parte 2 – gli articoli, le categorie e i tag

Come creare un sito web su WordPress parte 3 – le statistiche

Come indicizzare un sito web

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

 

19 thoughts on “Sono passato a WordPress premium!

  1. Bravo fede! Per il primo punto ti conviene chiedere spiegazioni al supporto WP. Su WordAds non ti posso aiutare, non lo uso. Invece ti consiglio di scegliere bene il tuo nuovo tema a secondo delle tue esigenze che intendi mettere in risalto. Io uso Chronicle

  2. Allora, a me il dominio è subito cambiato. Tuttavia, ancora non son passate le 72 ore e quindi non so se effettivamente ci siano cambiamenti. Intanto ci siamo buttati entrambi in questa “dispendiosa” avventura.
    Speriamo ci vada bene. Ti faccio ovviamente un augurio.

      1. No, hai ragione. Ho ricontrollato e tutt’ora ho semplicemente l’https. Comunque fammi sapere come va l’indicizzazione dei nuovi articoli che ho sperimentato qualche problema con search console.

  3. Auguri per questo nuovo traguardo! Ho molto apprezzato le tue parole circa la presenza di una comunità di lettori/autori che si sostengono a vicenda, senza commenti offensivi…c’è ancora speranza per la Rete!

  4. Molti siti non hanno il www, ma non saprei dirti cosa implichi, oltre a risparmiare tre caratteri.
    Comunque, se scrivi l’url col www, ti reindirizza a quello senza, quindi non dovrebbe cambiare nulla, nella tua prospettiva (ho appena provato).

    Riguardo a non beccare brutti commenti, forse hai avuto un filo di fortuna: nei primi due anni del mio, mi sono beccato una volta del “lecchino degli yankees”, ma poteva andarmi peggio 😛

      1. Si mettono in conto, aprendo un blog. Il calo relativo di visite della blogosfera ha spostato molti commenti brutti sui social, va detto.

  5. Ciao! Per quanto riguarda Wordads ti basta iscriverti a PayPal gratuitamente con la tua email e collegare una carta a Paypal. Io ho collegato la mia postepay per intenderci.
    Wordads paga raggiunti i 100 dollari.
    In bocca al lupo!

Rispondi