Attualità

Come aumentare la visibilità del proprio sito web

Dopo una costruttiva discussione avvenuta stamani sul mio articolo https://imlestar.wordpress.com/2018/11/12/domanda-per-i-blogger, ho indagato in merito ed ho scoperto alcune cose interessanti.

Il tutto è nato dal fatto che il mio sito è invisibile ai motori di ricerca.
Mi dà fastidio, perché ad esempio se cerco su google un mio articolo non lo trovo e lo stesso vale per chi lo fa senza avere né WordPress, né Facebook.

Dopo le mie ricerche, ho scoperto che effettivamente la visibilità del sito WordPress, ma in generale di qualsiasi sito, dipende dal piano che utilizzi.
La regola è sempre la stessa: più paghi, più sei visibile.
In particolare, il piano business sblocca la possibilità di accedere al SEO, un’ottimizzazione del motore di ricerca, il quale ti permette addirittura, se ben utilizzato, di finire nella prima pagina dei risultati!
Incredibile vero? Sono solo 25 euro al mese, grazie!

Allo stesso modo, i plugin sono molto utili, ma guarda un po’ fanno sempre parte del piano business.

Se poi vai a modificare secondo dei criteri che si trovano su internet: i dati strutturali, gli url, i tag, i link, gli HTML, chi più ne ha più ne metta, ottieni dei miglioramenti, ma non sono la persona giusta a cui chiedere consigli a riguardo, se avete un amico informatico lui vi può aiutare.

L’unico aiuto che ho trovato per i comuni mortali come me e sopratutto GRATIS è un servizio che offre WordPress e che dovrebbero offrire anche altre piattaforme per i siti.

Tutto quello che dovete fare è andare nella vostra pagina–> impostazioni–> traffico–> servizi di verifica del sito–> cliccate sulla guida offerta da WP che vi offre una panoramica intitolata “Strumenti per i Webmaster”.

Cosa vi consente di fare? Potete far riconoscere il vostro sito ai 4 motori di ricerca indicati: google, bing, pinterest, yandex.
Seguite le procedure indicate dalle istruzioni, è semplicissimo, dopodiché salvate le impostazioni e sarete registrati.

Io l’ho fatto solo con google, è l’unico account che ho e mi è subito arrivata una mail che mi illustra come essere ancora più visibile, ossia creando un Account Search Console (è tutto spiegato nella mail).
Questo ti permette di creare una sitemap, che incrementa notevolmente la visibilità.
Non credo di crearmi un account a tal proposito perché mi sembra troppo complicato.
Se qualcuno lo ha fatto o lo farà, è graditissimo un suo feedback!
Concludendo: il vero “balzo” che può effettuare il tuo sito proviene dal SEO, che costa, sia che usi WP, sia che usi un’altra piattaforma.
Ci sono altri modi per aumentare la visibilità, come ho detto, di cui l’unico gratuito, semplice e veloce è quello che ho descritto sopra.
Non ho notato dei cambiamenti visibili, ma ora google sa che esisto o meglio, lo sapeva anche prima, solo che ora ci siamo ufficialmente presentati.
Perdonate la metafora, ma era per chiarire il concetto.

Ah, quasi dimenticavo: il dominio sul sito non incide direttamente sulla visibilità (parlo del piano da 4 o da 8 euro al mese di WP), ma permettendoti di utilizzare un url più corto e funzionale, vieni trovato prima. (Se avete un url lungo, vi consiglio di accorciarlo).
Perciò di fatto è confermato: con quei piani aumenti la tua visibilità, ma l‘unico piano che ti permette di essere davvero visibile è quello business.
Pertanto, se decidete di passare a un piano a pagamento per aumentare la vostra visibilità vi consiglio quello.
Spendete ottenendo dei risultati concreti, ma attenzione: senza il SEO e i plugin non andate da nessuna parte, quindi informatevi prima su cosa sono e su come funzionano!
Qualsiasi commento inerente all’articolo è graditissimo e utilissimo!
Pertanto, consiglio a chi legge questo articolo di guardare i commenti che trova in fondo!

P. S. : mi sento il Salvatore Aranzulla dei poveri 😂

Categorie:Attualità

Con tag:,

20 risposte »

  1. Leggendo le guide ho visto che per creare una sitemap è necessario installare un plugin e per avere un plugin devi avere piano business.
    Comunque sono indicizzato su google già da un po’. Non ho ben capito senza sitemap come fare sugli altri motori, ma va bene ahah

    Piace a 1 persona

  2. Ti consiglio di iscriverti su Google. Ci sono ottimi strumenti utili per indicizzare il sito. Io nel mio piccolo da quando sono passato al dominio a pagamento ho visto dei risultati e alcuni articolo sono tra i primi tre nella ricerca di Google.

    Piace a 1 persona

  3. Ottimo articolo. Hai descritto le mie peripezie di un mese fa ahahaha
    Un metodo rapido per verificare quante pagine google ha indicizzato è usare la funzione “site”, quella che restituisce tutte le pagine di un dominio. A me per esempio ci mette sempre qualche giorno prima di indicizzare una nuova pagina.

    Ci sono anche siti che fanno gratuitamente analisi SEO del tuo sito, ti danno un punteggio e ti indicano alcuni errori commessi (io usavo immagini troppo grandi, la correzione degli altri richiedeva il piano business di wordpress).

    Piace a 1 persona

  4. Noi abbiamo avuto molte visualizzazzioni dai motori di ricerca, una volta qualcuno ha fatto una ricerca con fortnite season 6 e ha trovato il nostro articolo, però non era google. Ora ho provato a cercare MicSer e mi esce solo se clicco su “cerca invece MicSer”.

    Piace a 1 persona

  5. Da me, la sitemap la crea automaticamente sin dal primo giorno, senza dover fare iscrizioni o altro.
    Comunque, ricordo che il primo anno di blog non ero molto visibile su Google e simili; ora non faccio sfracelli, ma i motori di ricerca mi portano più visite ogni giorno.

    Piace a 1 persona

  6. Interessante. Provo a darti anche io qualche dritta: 1) scrivi bene (sai farlo) e crea articoli lunghi (1000 parole) e approfonditi su argomenti che conosci bene 2) condividi i link sui social 3) studia la SEO che lavora più sui contenuti (titoli ottimizzati, h1-h6, keywords) che su strumenti a pagamento 4) dai un’occhiata a blog del settore come Ninja Marketing, Hubspot e Studiosamo. Non ti prometto miracoli, ma qualche miglioramento dovresti vederlo.

    Piace a 1 persona

  7. Che coincidenza… in questi giorni anche io mi trovo indaffarata tra SEO & Co. sto cercando di districarmi nella giungla, ma… non è proprio facilissimo. Ho trovato comunque un manuale interessante, non so se – magari – qualcun’altro può averlo già consigliato. Si intitola: SEO & Social per WordPress… di Bonaventura Di Bello.
    Sono ancora agli inizi della lettura, ma… spero di poterne parlare presto sul blog e… che mi sia di aiuto; ovviamente.
    A presto!

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...