exclamation-mark

Come utilizzare correttamente la punteggiatura nei libri

Scrivere su un qualsiasi documento digitale è diverso da scrivere su un foglio di carta. Mi riferisco in particolare all’utilizzo della punteggiatura.
Essa infatti cambia radicalmente, specialmente rispetto ai dialoghi.

Nei dialoghi, al posto delle virgolette si usano le caporali («,»). Le virgolette (“,”) vengono solitamente utilizzate per esprimere i pensieri dei personaggi, i quali solitamente vanno in corsivo.

Facciamo ora qualche esempio di discorso diretto:

Maria disse: «Bisogna lavorare, produrre!»
La prima cosa che notiamo è che dopo i due punti, aperte caporali, ci vuole la lettera maiuscola. Questo esempio vale per qualsiasi discorso diretto.
Per quanto riguarda la punteggiatura alla fine del discorso, vi consiglio di utilizzare il metodo Mondadori (ogni casa editrice ha il suo), che considero il più semplice.
Esso consiste nel porre la punteggiatura solamente all’interno del discorso, mai fuori dalle caporali.
Alcuni libri ad esempio utilizzano una punteggiatura simile ⇒
Maria disse: «Bisogna lavorare, produrre!». Oppure inseriscono una virgola se la frase continua.
Questo tipo di punteggiatura non è scorretto, ma molto pesante alla lettura a mio avviso e superfluo.

Per quanto riguarda il discorso indiretto, faccio un esempio.

«Bisogna lavorare, produrre!» disse Maria. 
Anche in questo caso, adottando il metodo Mondadori, non ci sono segni di interpunzione oltre le caporali. Alcuni libri presentano una virgola, in questo modo, «Bisogna lavorare, produrre!», disse Maria. 

L’ultimo esempio di vitale importanza riguarda gli incisi. 
All’epoca impiegai diverso tempo a capire quale fosse la forma corretta rispetto al tipo di punteggiatura che utilizzo.

«Bisogna lavorare, produrre,» disse Maria, «altrimenti invece di andare avanti si va indietro!»

Come avrete immediatamente notato, il punto esclamativo slitta alla fine del discorso, non più a metà. Inoltre, quando si opta per un inciso è obbligatorio porre la virgola prima della chiusura della seconda caporale e prima dell’apertura della terza, come nell’esempio. Questo discorso vale sempre, ricordatevelo.

Ecco il video dedicato: 

Ti consiglio di leggere questo articolo:
Come impaginare un libro su Microsoft Word, Windows 10

Per sapere come pubblicare un libro, leggi questo articolo:
Come pubblicare un libro

Per quanto riguarda la scrittura di un libro, vi consiglio la lettura di questo mio articolo:
Come evitare il problema del show don’t tell: mostra, non raccontare

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

Written by Federico Aviano

Sono nato nel 1996 e da sempre nutro una forte passione per la scrittura. Sono laureato in Scienze Politiche Sociali e Internazionali, curriculum di comunicazione, all'Università degli Studi di Bologna, dove attualmente frequento il primo anno di laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d'Impresa. In particolare, faccio parte della Redazione Web del Corso, dove, oltre a pubblicare diversi articoli, gestisco il sito web. Da ottobre 2019 lavoro come Marketing Division Assistant per UniBo Motorsport, MotoStudent, Formula SAE Team. Anche in questo caso mi occupo particolarmente dello sviluppo e della gestione del sito web. In poche parole, amo il marketing e le sue applicazioni, specialmente quelle legate al mondo digitale, dove ho avuto il piacere di immergermi. Il mio sogno nel cassetto è invece pubblicare la mia saga fantasy, dove gli Imlestar, un popolo da me inventato, sono i protagonisti. Da qui il nome del blog.

7 comments

Rispondi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: