Come guadagnare con un blog?

Ciao!

Vorresti guadagnare con un blog? Magari diventare ricco?
Ti chiedi cos’è WordPress premium e se conviene?

Sappi che non c’è un modo migliore per monetizzare, dipende dal piano WordPress di cui disponi.
Il discorso che farò sarà inerente a WordPress, ma vale per qualsiasi altra piattaforma di hosting, dove avete il vostro sito web / blog.
Parlando di WordPress, se non hai almeno un piano premium, non puoi monetizzare.
Esiste un caso limite rappresentato da migliaia di visite mensili, per cui lo stesso WordPress richiede che tu pubblicizzi i suoi prodotti sul tuo sito e ti paga per questo.
Ma si tratta di un’ipotesi assai remota.

Tornando al piano premium, puoi utilizzare le pubblicità di WordPress per cercare di guadagnare qualcosa. Questo metodo te lo sconsiglio, perché le pubblicità rallentano il tuo sito (oltre ad essere invasive a determinare una peggiore visitor experience) e il ricavo diventa importante, per modo di dire (si parla infatti di qualche euro al mese), nel momento in cui le tue visualizzazioni sono migliaia ogni mese. 
Considerando poi che WordPress versa la prima rata sul tuo conto PayPal dopo un guadagno minimo di 100 euro, capisci che le pubblicità sono inutili.
A proposito di conto PayPal, se non ce l’hai lo deve creare e ti consiglio di collegarlo al tuo conto bancario per evitare costi di transazione ed evitare anche di comprare la carta PayPal, costosa e noiosa da attivare.
Lo stesso principio vale per il programma di affiliazione Amazon, grazie al quale potresti arrivare a guadagnare qualche euro al mese.
Ho parlato di questo metodo in questo articolo.
Se possiedi invece un piano WordPress business o superiore, il metodo migliore in assoluto per guadagnare è utilizzare Google Ads.
Con questo tipo di promozione guadagni bene, in funzione dei click (ossia basta che qualcuno entri sulla tua pagina, in un tuo articolo, per farti guadagnare).
Il metodo del guadagno tramite click è il più efficace e il più profittevole.
Non a caso è usato nientepopodimeno che da Salvatore Aranzulla, il quale ti proibisce di visualizzare i suoi articoli se hai attive delle estensioni Google che bloccano le pubblicità.
In questo modo sei fregato e fai guadagnare per forza il detentore del sito web.
Conoscendo questa tecnica, è ovvio che convenga guadagnare con il metodo dei click, sfruttando Google Ads ad esempio.
Tuttavia, bisogna ricordarsi che le cose migliori nella vita si pagano.
Un piano business su WordPress, che consente di sbloccare Google Ads, insieme a tante altre cose, costa 25 euro al mese; contro gli 8 euro al mese del piano premium, il precedente.
Per arrivare a 25 euro al mese di guadagno tramite pubblicità e pareggiare le spese si necessita di migliaia di visite mensili, decine di migliaia.
Un numero assai alto per un blogger amatoriale.
Pertanto ti consiglio di puntare in alto ed investire in piani costosi se e solamente se sei ben messo economicamente o se aspiri a lavorare, a vivere con il tuo blog. 

Ma non è sempre detto che passare a WordPress premium, senza puntare al business sia conveniente, perché i guadagni con il premium sono prossimi allo zero ogni mese, mentre quelli con il business sono sicuramente maggiori.
Bisogna fare un attento calcolo costi / benefici, prima di compiere qualsiasi tipo di operazione e comprare un piano. 
Ricordate con un blog con un piano gratuito è pressoché inutile (ha troppa poca memoria), anche se potete salvarvi ottimizzando le foto.
Vi consiglio questo mio articolo in merito.
Allo stesso modo, tutti i piani a pagamento inferiori a quello premium sono inutili.
Passare a WordPress premium sembrerebbe quindi la scelta più ovvia, ma il problema più grosso rappresentato da questa mossa concerne il fatto che una volta comprato un piano a pagamento è impossibile tornare indietro senza compromettere irrimediabilmente il proprio sito web, per mille motivi (ad esempio l’incompatibilità dei contenuti, visto che cambiano tutti gli url).
Pertanto ricordatevi che comprare un piano a pagamento è una scelta per la vita, a meno che non decidiate di eliminare il blog.
Qualora lo faceste, controllate bene di avere estinto qualsiasi contratto con WordPress stesso.

Dopo questa breve introduzione dove parlo di diversi concetti, ecco il video dove analizzo la mia esperienza diretta in merito.
Buona visione!

In merito vi consiglio di leggere questi miei vecchi articoli, specialmente i commenti degli altri blogger:

Domanda per i blogger!

Conviene passare a WordPress premium?

Conviene spostare il proprio blog WordPress su SiteGround o su una qualsiasi altra piattaforma di hosting?

Sono passato all’account premium di WordPress!

Perché ho deciso di rimuovere le pubblicità dal mio sito web

Come guadagnare con il programma di affiliazione Amazon

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

15 Thoughts

  1. Ho tolto anche io le pubblicità e la monetizzazione. Il primo mese ho fatto 2500 views e nessuno ha comunque comprato le inserzioni. A questo punto, cerco di fare una migliore esperienza per i miei “lettori” e soprattutto togliere le pubblicità permette di avere un caricamento più veloce da cellulare.
    Sono d’accordo sul fatto che aprire un blog per guadagnare ha poco senso. Anche perché è spietato avere TANTISSIMI follower su wordpress, che sono quelli che ti servono per avere una monetizzazione decente.
    Anno prossimo, personalmente, rinnovo solo il dominio e non tengo il premium.

  2. C’è una cosa che non capisco. Sono passata da premium al piano gratuito che ho ora (ma ho intenzione di fare il personale) eppure ho ancora i 13 gb di spazio, di cui ne ho già usati più di metà. Che ci sia un qualche tipo di errore?
    Nel caso si raggiungesse lo spazio massimo che cosa succede? Viene notificato?

    Comunque anche io ho tolto la monetizzazione mesi fa ma continuo a “guadagnare”. (20 dollari in due anni tipo, che non posso nemmeno ritirare perché devo raggiungere la soglia dei 100€)

    Con l’affiliazione invece mi trovo abbastanza bene. Riesco a guadagnare 30-40€ al mese. A volte più, a volte meno. Non è tanto, ma posso comprare qualcosa ogni tanto

    1. Ci sono alcune cose che non mi tornano: il tuo dominio non é gratuito (lo vedo dall’url). Non é che stai continuando a pagare? Perché anche la questione dello spazio non torna, non puoi averne così tanto.
      Allo stesso modo, non puoi guadagnare con l’affiliazione e un piano gratuito. WordPress lo vieta, a meno che tu non abbia stretto un accordo con loro in funzione delle visualizzazioni (se ne hai tante, ti concedono di farlo).
      Insomma, io credo che tu abbia ancora il piano a pagamento

      1. In teoria ho il dominio pagato fino all’anno prossimo, ma non ho più il piano. Mi segna proprio quello gratuito nella dashboard.
        Ho circa dalle 8 alle 9mila visite al mese circa, a volte qualcosa più, ma non ho stretto particolari accordi.

      2. Ah ok, allora i problemi li avrai l’anno prossimo. Se retrocedi di dominio perdi indicizzazione.
        Ti consiglio di rinnovarlo (10€ mi sembra), mentre con le tue visualizzazioni, che sono parecchie, é probabile che WordPress ti consenta di monetizzare. Ma comunque i 13 GB non dovresti averli.
        Secondo me ti scadono insieme al dominio

      3. Chiedi informazioni alla chat gratuita di wordpress.
        Comunque se vai su “profilo” trovi tutte le caratteristiche del tuo piano.
        Prima di riacquistare cerca di capire la situazione, perché magari mi sto sbagliando, anche se non credo

Rispondi