Cos’è Ecosia?

Ultimamente si sente molto parlare di Ecosia e basta guardare lo schermo del pc di un amico o di un collega per scoprire che utilizza questa piattaforma. Ma di che cosa si tratta?

Partiamo dal particolare che più salta all’occhio.
Il numero che vedete nella foto indica gli alberi piantati dagli utenti di Ecosia.
Ora, è evidente che questa sia una strategia di marketing, dubito che il numero indicato corrisponda al numero di alberi “piantati dagli utenti di Ecosia” grazie ai loro click.

Ecosia dichiara di essere un’azienda a scopo di lucro, che tuttavia, devolve ben l’80% dei suoi ricavi ad associazioni come il WWF. In particolare, questi soldi sono volti a piantare gli alberi.
Perciò, i soldi ricavati attraverso le pubblicità visualizzate dagli utenti (e dagli acquisti online), vengono in gran parte devoluti.
Quest’iniziativa, se portata avanti come descritta sulla carta, è davvero una bellissima realtà. 

Non posso che condividerla ed invitarvi a scaricare la piattaforma, che può essere aggiunta come se fosse un’estensione a qualsiasi motore di ricerca.
Di conseguenza, se la installerete su Google, le ricerca avverranno secondo i parametri di Google stesso e così via per gli altri motori di ricerca.
Perciò, nella pratica non cambierà nulla nella vostra esperienza di ricerca, a parte l’homepage.

Si può tornare indietro e ripristinare il motore di ricerca precedente? Ovviamente sì, vi basterà disinstallare Ecosia.
È possibile installare la piattaforma su Google Chrome (PC), ma esiste anche una versione mobile che, dalle recensioni, sembra molto ben realizzata.

Vi lascio il link al motore di ricerca.

Articoli su tematiche ambientali:

Il cambiamento climatico e la figura di Greta Thunberg

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

3 Thoughts

Rispondi