F1 GP Ungheria 2019: le pagelle divertenti

Posted by

Ed eccoci qui per la mia prima rubrica dedicata alle pagelle dei piloti della F1.
Ci troviamo a Budapest, una pista storica, che però è assai poco funzionale ai sorpassi e allo spettacolo.
Il motivo?
Ora che le monoposto assomigliano a infradito per giganti, in una pista vecchio stile, dalle curve strette, è assai difficile sorpassare.
Se consideriamo inoltre l’idea “geniale” del DRS, che se aperto fa volare chi è dietro e il sorpasso viene compiuto quasi sempre molto prima della staccata, capiamo che lo spettacolo ne risente ancora di più.

Ma, bando alle ciance, giungiamo ora alle pagelle:

  1. Gigino: Voto 6 a lui, 10 allo stratega della Mercedes, suo salvagente (per non dire suo para…).
    Si lamenta sempre del fatto che non c’è competizione, che le gare le vince easy.
    Per forza, è la prima guida della Mercedes, che è anni luce più avanti di tutti gli altri, ci credo che non c’è storia.
    Stavolta ha trovato però il buon vecchio Max sul suo cammino, che gli ha fatto vedere i sorci verdi, dimostrando che Gigino non è più un animale da gara, ma un leoncino capace “solo” di entrare in modalità Hammer Time stile videogioco.
    Niente male eh, ma da uno che pretende di superare Schumi ci si aspetta molto di più.
    Per non parlare del fatto che passa più tempo a lamentarsi che a guidare…
    #Teenager 
  2. Max: Voto 10.
    Odio dirlo, ma è stato perfetto. Ha una faccia da schiaffi che metà basta, mi ricorda il classico spaccone che entra in sala giochi solo per tirare il pugno al bagaglio del punchball e fare il record, possibilmente in diretta Facebook con le 2006 che gli mandano i cuori e dicono che è il loro eroe.
    Però ragazzi, che talento. Non gli auguro di avere le corna reali, ma quelle figurate della RedBull se le merita tutte.
    Chissà se beve l’energy drink prima di partire, sicuramente è il più forte di tutti e prima o poi, un mondiale lo vincerà.
    #Toro scatenato 
  3. Bastiano: Voto 6.
    Il nostro Lanzichenecco sfigato si piazza ancora una volta sul podio, completamente a caso.
    Ma meglio così, almeno recupera un po’ di autostima e sappiamo tutti che un Bastiano abbacchiato è un Bastiano arenato.
    Quindi speriamo che questo trend positivo lo gasi. Sicuramente il fattore C è con lui.
    Che abbia fatto un salto a Medjugorje prima di arrivare a Budapest?
    #Paolo Brosio 
  4. Carlo: Voto 7.
    Il principino cadetto ha sempre i bastoni fra le ruote e una sfiga immensa. Stavolta ha finito la benzina e ha dovuto alzare il piede (qua c’è puzza di ordine di scuderia). Il suo talento è indiscutibile, ma la rivalità con Max al momento dà ragione all’olandese.
    #Andrà peggio la prossima volta 
  5. Banderas: Voto 9.5.
    Bentornato Carlos! Le nerdate alla play con Lando danno i loro frutti. Si vede che è più tenace, sul pezzo, adrenalico e spietato.
    #Gamer 
  6. Piero: Voto 1 per incoraggiarlo.
    Per citare De André, fra poco il povero Piero lo troveremo sepolto in un campo di grano. Horner ce l’ha la faccia da psicopatico. Occhio…
    #Shining 
  7. Kimi: Voto 9.
    Un FENOMENO. Meno pressione ha, meno sbaglia. Sembra tornato il giovane Kimi senza freni che dava sportellate a tutti e vinceva.
    Se gli date una Ferrari sotto mentite spoglie e gli dite che è un’Alfa vince il campionato.
    #Peter Pan 
  8. Bottarga: Voto 6 politico.
    Lo Iettatore di Avanti un Altro ha fatto un salto a casa sua anche stavolta. Da maggiordomo di Gigino, a pallina di Pinball.
    #Mai una gioia 
  9. Lando: Voto 6,5.
    Ha fatto scoprire la play a Carlos, ma si vede che Carlos gli ha fatto scoprire qualcos’altro per sdebitarsi ed è stato meno performante di lui in gara.
    Non aggiungo altro.
    #Durex 
  10. Albon: Voto 10.
    Questo ragazzo è molto sottovalutato, ma anche stavolta ha dimostrato di sapere il fatto suo. Sarà lui a sparare a Piero?
    #Un colpo in canna 
  11. Sergio: Voto 7.
    La Racing Point è più tarocca della Force India, il povero Sergio più di così non può fare.
    #Made in China 
  12. Hulk: Voto 7.
    Quando guidi una Renault ufficiale e chi monta il tuo stesso motore arriva prima di te, significa che sei scarso oppure che la tua macchina non è proprio al top, per usare un eufemismo. Per uno che qualche anno fa sembrava dovesse andare in Ferrari, non è il massimo.
    #Cercasi aaaltrove 
  13. Satussen: Voto 6.5.
    Gli danno la macchina nuova e scarsa per trollarlo, visti tutti i punti che ha fatto perdere alla Haas. Il Takuma Sato 2.0 stavolta non ha colpe.
    #Trololololol 
  14. Ritardo: Voto 4.
    Possiamo dire che è il pilota più simpatico e uno dei più talentuosi, che seguo con grande piacere. Ma non si può alzare bandiera bianca se non riesci a fare la tua staccatona. Prendine atto, reagisci e trova un altro modo per guidare bene!
    #Si stava meglio quando si stava peggio. 
  15. Papà castoro: Voto 4.
    Ogni sera maledice il povero Piero per soffiargli il posto, in quella che è diventata una ruota della morte targata RedBull.
    Dopo l’incredibile podio di Hockenheim ricorda a tutti perché lo hanno cacciato. Purtroppo la costanza non è il suo forte.
    #Rimandato 
  16. Russell: Voto 11.
    Guida l’auto delle Barbie, eppure eccolo tagliare il traguardo davanti a Joe Jonas.
    Finalmente una gioia, considerando che Lando, più scarso di lui in GP2 e suo acerrimo rivale, va spesso a punti.
    Se fossi la Mercedes ci farei un pensierino…
  17. Joe Jonas: Voto 3.
    Il raccomandato number one dimostra ancora una volta di fare risultato solo quando tutti i pianeti si allineano, in stile Hercules Disney.
    Ma lui non è il figlio di Zeus, solo un figlio di papà.
    #Riccanza 
  18. Giovi: Voto 2.
    Non gliene ne va bene una e siamo d’accordo.
    È l’unico pilota italiano in griglia, gli vogliamo bene e siamo doppiamente d’accordo. È un bravo ragazzo, semplice e simpatico.
    Ma qui non stiamo facendo una pubblicità per la pace nel mondo, stiamo parlando di gare di Formula 1.
    Il talento ce l’ha, ma è ancora molto acerbo. Un anno in qualche altra categoria del motorsport potrebbe fargli bene? Chissà.
    #Formula E 
  19. Robert: voto 6.
    Che voto devo dargli? Poverino, anche lui è messo come Russell e la sua stagione di ritorno in Formula 1 non è stata proprio quella che si aspettava. Ormai ha una certa età, speriamo che lo riconfermino per l’anno prossimo.
    Kubica è uno che va forte, ricordiamocelo.
    #Pray for Robert 
  20. Grosjean: Voto NC in tutti i sensi.
    Ancora la Haas lo tiene? Considerando che ogni punticino in campionato equivale circa a un milione di euro e che Grosjean sfascia la macchina quasi in ogni GP, direi che è un bel malus averlo in team.
    #It’s time to change

Ed eccoci giunti al termine della lista. Ci vediamo dopo la pausa estiva, sperando che qualche equilibrio si rompa, a vantaggio del Cavallino magari.

Articoli simili:

Come diventare un pilota di F1? La storia di Amos Laurito

Perché la Ferrari non vince più?

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...