Talisman digital edition mobile, recensione

Talisman digital edition menu

Ciao!
Oggi parlerò della versione digitale di Talisman, il miglior gioco da tavolo mobile, acquistabile su Applestore e su GooglePlay.
Il gioco base ha un costo di 2,99 euro al massimo, che è poco.
Il problema nasce con le espansioni e con i personaggi sbloccabili.
Il costo di ogni singolo contenuto in app varia da 1 euro a 4, acquistano tutti i contenuti la spesa lievita.

Rispetto a questo problema è possibile elaborare una tattica furba e un po’ scorretta.
Il gioco è diviso in partite offline e online.
Offline puoi giocare solamente con le espansioni che possiedi, se non ne hai ti devi accontentare del gioco base.
Online le cose cambiano, perché giocherai con tutto ciò che possiede l’host della partita. Se questo ha tutte le espansioni, puoi giocare gratis al gioco completo.
Le partite online sono molto lunghe e ti costringono a rimanere attaccato al gioco anche per ore.
La furbizia e la scorrettezza, in questo caso, consiste nell’uscire dalla partita chiudendo il gioco per qualche minuto.
Una volta ritornati nel gioco, scoprirete che la vostra partita online rimane salvata, solamente che non potete più giocare con gli altri player reali perché avete perso il tempo di gioco, MA potrete continuare la stessa partita, quindi con tutte le espansioni, offline.
I giocatori reali verranno sostituiti dal computer a livello difficile.
Potrete pertanto giocare a una partita online, con tutti i contenuti, offline, quando volete. E se vincerete otterrete comunque i premi (come le rune, che ti permettono di potenziare i tuoi personaggi).
Figo, vero?
Potrete utilizzare questo trucco per una partita alla volta. Se provate a farlo con più partite, quella precedente viene sovrascritta e la perdete.

Cercate di non fare troppo i furbi, di giocare online finché potete e quando non avete più tempo, uscite dalla partita.
Questo perché gli host potrebbero ricordarsi di voi e cacciarvi dalla partita prima che inizi.

img-20190425-wa000422583910116489626

 

Veniamo ora al gameplay.
Come avrete notato dalla foto sovrastante, la mappa rispecchia esattamente quella del gioco da tavolo, solamente che è animata.
Le regole del gioco sono quindi identiche, se volete un approfondimento cliccate su questo link, che vi rimanda al mio articolo Talisman: cos’è, quali espansioni comprare e in che ordine.

L’unica differenza rispetto al gioco reale consiste nel tiro dei dadi, che è automatico e il cui risultato è casuale.
Ammetto che questo fatto è abbastanza frustrante: Talisman è un gioco che ti penalizza o ti premia molto in funzione del risultato dei dadi.
Diventare rospo più volte in una partita ti fa pensare che il gioco sia contro di te.
Dubito tuttavia che ci siano dinamiche di questo tipo, dal momento in cui i produttori di Talisman non ci guadagnano niente a farti perdere, anzi, rischiano che tu abbandoni il gioco e non compri le espansioni.
Pertanto i risultati dei dadi possono essere frustranti, ma sono molto sicuro che siano casuali. 

Un’altra differenza con il gioco da tavolo consiste nel fatto che non esiste la lingua italiana. 
Dovrete adattarvi all’inglese, non è difficile da capire.

Per il resto, il gioco è molto intuitivo e vi guida nelle varie fasi. Un principiante si trova agevolato rispetto al gioco reale, perché appunto ogni fase è guidata.
Molte cose sono automatiche, vedrete che il gioco è molto veloce e scorrevole.

img-20190425-wa00051444113317745398213

 

L’ultima foto vi mostra un esempio concreto di partita.
Lo screen proviene dalla partita di un mio amico che ha il gioco base.
Come noterete, ci sono tutti gli elementi di una classica partita di Talisman.
In ogni momento potete controllare la situazione dei vostri avversarsi e siete obbligati a vedere le loro mosse, non si possono saltare.
Si può tuttavia aumentare la velocità dell’IA, il gioco in questo modo ha pochi punti morti.
Online dovete invece aspettare il turno degli altri giocatori, che ha un timing.
Se non agiscono l’IA prende il loro posto momentaneamente e se i giocatori reali continuano a rimanere passivi, sono esclusi dal gioco e sostituiti dall’IA.

In generale, il gioco è molto piacevole.
La musica fantasy è sempre uguale, dopo un po’ potrebbe stancarvi, ma è un fattore comune a molti giochi e considerando che si tratta di una piattaforma mobile (esiste anche la versione su PC), va più che bene.
Se giocate da tanto tempo a Talisman vi consiglio comunque di provare questa versione per affinare le vostre tecniche e conoscere il gioco più in profondità.
Infatti, le regole che ogni giocatore reale conosce sono in realtà state aggiornate nel corso del tempo.
Quelle di questo gioco sono ufficiali, imparerete senza dubbio qualcosa di nuovo.

L’unico problema del gioco riguarda gli acquisti in app.
Come anticipato, se intendete acquistare il gioco nella sua interezza dovete sborsare parecchio (considerando che si tratta di un gioco mobile).
Sicuramente il prodotto è molto valido, il migliore GDR da tavolo che ci sia sugli store.
Infatti è curato nel minimo dettaglio, non ci sono bug e il divertimento è assicurato.

Anche l’IA è molto valida, i player virtuali sono tutt’altro che stupidi, a volte sono anche più furbi di te.

Preferisco di gran lunga la versione reale di Talisman, ma in mancanza di quella, questa può essere un’ottima soluzione.

Se ti piacciono i giochi mobile, ti consiglio di dare un’occhiata a questi due:

World Conqueror IV, il miglior gioco di strategia mobile.

Star Wars Knights of the Old Republic mobile – recensione

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Al prossimo articolo!

9 thoughts on “Talisman digital edition mobile, recensione

  1. Hanno fatto il kickstarter qualche mese fa… chi ha partecipato riceverà un sacco di componenti per il gioco fisico, tutta roba fantastica… l’unica cosa è noi non ci siamo accorti in tempo di questo kickstarter e non abbiamo potuto partecipare…

  2. ce l’ho. Provai la versione base per curiosità, la partita durò davvero parecchio. D’altronde anche il talisman da tavolo ha una durata considerevole… giocare all’app può essere un valido aiuto per comprendere bene le regole o per ripassarle in vista di una prossima partita con gli amici.
    Personalmente, non mi diverto a giocare su un tablet o simili, perdo un po’ quel fattore “stare insieme” tipico del gioco da tavolo, ma se vi piace godere di un gdt in relax e solitudine, queste app fanno per voi 🙂

Rispondi