Guanti da boxe

Creed 2: trama e recensione di uno dei migliori film sulla boxe

Stasera voglio parlare di un film che mi ha piacevolmente colpito, nonostante la trama sia semplice e in parte prevedibile.
Si tratta del secondo film di Creed, che racconta le vicende del figlio del grande Apollo, morto in un combattimento contro il famigerato Ivan Drago (“Ti spiezzo in due”).
Per chi si fosse perso il primo film, anche quello merita di essere visto.
La sua trama posso riassumerla in questo modo: Adonis, un pugile dilettante e abbastanza arrabbiato con il mondo, scopre di essere il figlio del grande Apollo Creed. Il suo sogno è diventare un pugile professionista e convince Rocky Balboa, che ha rinunciato al mondo del pugilato, ad allenarlo. Adonis combatte contro il campione del mondo. Perde, ma il combattimento gli rende onore, un po’ come succede nel primissimo film di Rocky, quando questi viene sconfitto da Apollo.

Rocky and Adonis Creed training

Nel secondo film, troviamo Adonis Creed già campione del mondo. Come suo padre, è l’idolo della folla. La sua dolce metà, Bianca, una ragazza sorda che aspira a diventare una cantante di successo, gli è sempre a fianco e lo supporta. Il rapporto fra i due è forte, presentissimo in tutto il film, ricorda quello fra Rocky e Adriana.
A un certo punto il figlio di Ivan Drago, Viktor, vissuto nella miseria e nel disonore con il padre, sfida Adonis Creed per il titolo di campione del mondo. La mossa è studiata a tavolino. I due dopo la sconfitta di Ivan contro Rocky sono stati costretti a migrare in Ucraina, dove hanno vissuto come reietti in attesa di una seconda occasione.
Il match assume un fascino mondiale, sei talmente coinvolto nella storia che sembra reale. Il motivo di questo comune interesse è semplice, nel precedente incontro fra le due famiglie, un Creed è morto. Adonis teme di fare la stessa fine del padre, ma non lo vuole ammetterlo. Viktor Drago è una montagna. Dico sul serio, è enorme.
Largo di fronte e stretto di lato, ha un fisico invidiabile. Si è allenato per una vita per diventare campione del mondo, non è uno sprovveduto, ma una macchina da guerra.

Viktor Drago and Adonis Creed fight GIF

Chi vincerà lo scontro? Rocky aiuterà Adonis? Adonis troverà qualcosa per cui combattere?

Devo essere sincero, credevo che il film fosse il classico colossal pieno zeppo di effetti speciali. Ce ne sono ovviamente, ma sono marginali. Il vero punto forte di questo film è che rimani incollato allo schermo dall’inizio alla fine. Provi grandissime emozioni, ti sembra di combattere insieme ad Adonis, oppure di essere uno spettatore nei pressi del ring. Non ricordo un film recente, a parte il primo Creed, che mi ha trasmesso una carica emotiva così forte. Talmente forte che quando finisci di vederlo ti viene voglia di allenarti. Le emozioni trasmesse sono addirittura superiori rispetto a quelle dei film di Rocky, che io adoro.

L’interpretazione di Michael B. Jordan è magistrale. Per me lui è un bravissimo attore, adattissimo a questo tipo di film. Anche Sylvester Stallone fa la sua figura. Chi ama Rocky apprezzerà il fatto che il personaggio è rimasto coerente anche in Creed.
Evidenzio che è possibile comprendere tutto di questo film senza avere visto il primo. Ci sono continui riferimenti ai film passati, compresi quelli di Rocky. Anche qualche cliché, che non infastidisce.
Una nota di merito va anche alla colonna sonora. Eccone un esempio.

Concludendo, i messaggi che il film trasmette sono essenzialmente due.
Il primo è di non mollare mai. Di non arrendersi di fronte a niente, anche se la sconfitta appare certa, anche se si è sconfitti. Questo insegnamento, tipico della saga di Rocky, non è banale come sembra. Immagino che pochi di noi combatteranno su un ring, ma tutti noi veniamo mandati al tappeto da qualcosa nel corso della nostra vita. L’importante è non mollare, solo così ci si fortifica e si può vincere il prossimo scontro.
Il secondo insegnamento è collegato al primo e riguarda l’avere sempre qualcosa per cui combattere. Il film si riferisce in particolare agli affetti, alla famiglia ed è una cosa che ho molto apprezzato. Non è insolito infatti che gli obiettivi delle persone siano di tipo materiale. Nonostante Adonis Creed viva nel lusso e i riferimenti a questo tipo di vita ci siano, lo sfarzo non è importante per lui. Nemmeno la gloria e la fama lo sono, non appena si rende conto che c’è qualcosa di molto più grande per cui vale la pena combattere. Questo passaggio è forse l’unica pecca del film, perché poteva essere strutturato meglio. Si coglie, ma ci si può soffermare poco su questo tema se non si ha un certo tipo di sensibilità rispetto all’argomento. Diciamo che questo importantissimo insegnamento è presente, ma esplicitato in modo fugace.

Comunque sia, il mio verdetto è molto positivo.
In cuor mio spero che ci sia un terzo film, anche se non so cosa possano inventarsi. O almeno, lo so, ma ho paura che lo facciano e rovinino i primi due, come spesso accade quando si vogliono tirare le cose per le lunghe.

Ti consiglio di leggere:

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

Buona visione e al prossimo articolo!

Written by Federico Aviano

Ciao, grazie per avere visitato il mio blog! Sono nato nel 1996 e da sempre nutro una forte passione per la scrittura. Sono laureato in Scienze Politiche Sociali e Internazionali, curriculum di comunicazione, all’Università degli Studi di Bologna, dove attualmente frequento il primo anno di laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa. Sono anche un lavorare autonomo, partita IVA: 03875991204. In particolare, mi occupo di consulenza sul web, web design, SEO, marketing web development e social media managing. Come anticipato, amo scrivere, specialmente su questo blog, dove tratto di temi che vanno dalle mie passioni alle mie competenze professionali. Sono anche lo scrittore di un libro fantasy in attesa di essere pubblicato. Nel frattempo, ho deciso di dare vita a una serie di racconti su Wattpad che tratteranno degli Imlestar, la razza da me inventata, del loro mondo e in particolare del protagonista della saga. Per capire meglio come funziona il blog ti invito a leggere i vari articoli che ho scritto, cercando nelle categorie 😄 Per maggiori informazioni, contattami!

4 comments

  1. A parte, forse, un film, ho trovato gradevoli (senza troppo a pretendere, eh) tutti i film della saga. Creed mi è discretamente piaciuto, ma non abbastanza da andar a vedere Creed 2 al Cinema, ma magari quando ne avrò l’occasione lo vedrò e valuterò 🙂
    La trama non sembra male.

    Liked by 1 person

    1. Il punto forte di Creed 1 è stato riportare il mondo di Rocky sul grande schermo, azzeccando i giusti interpreti.
      Ma c’è anche una bellissima colonna sonora, “The fire” stupenda.
      Ma mi rendo conto che la trama non è un granché e capisco la tua poca voglia di vedere quello nuovo al cinema.
      Nell’articolo non l’ho scritto, ma questo è un film che se visto al cinema fa la differenza, per la sua spettacolarità.
      In ogni caso, guardatelo quando ti pare 😁

      Liked by 1 person

  2. Complimenti per il post! Ho visto entrambi i Creed, mi sono piaciuti entrambi. Ho letto che Creed 2 potrebbe essere l’ultimo film di Stallone.. chissà se sarà così e se la serie di Creed proseguirà

    Liked by 1 person

    1. Che brutta notizia!
      Grazie per i complimenti e complimenti per il tuo blog che ho seguito molto volentieri.
      In un mondo sempre più anafettivo fa piacere vedere che ci sono ancora i veri papà!

      Like

Leave a Reply to Stefano Cancel reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: