Ossidea di Tim Bruno, la tetralogia completa

Ossidea la tetralogia completa di Tim Bruno, recensione

Oggi commenterò la saga fantasy young adult Ossidea, che sta acquisendo sempre più popolarità.
Partiamo dalla trama. Il libro comincia con il più classico dei cliché (ce ne sono parecchi in generale). Un giorno qualunque, un ragazzo di dodici anni trova un elfo in camera sua. Questo gli spiega di esservi giunto attraverso un portale magico. Implora il ragazzo a seguirlo, dicendogli che ha bisogno del suo aiuto per salvare la principessa degli Elfi, Ossidea. Il ragazzo accetta, anche perché spera di ritrovare il padre scomparso da anni.
Il protagonista affronta molte insidie, attraversando diverse terre fantastiche. Ben presto il suo obiettivo diventa convincere razze diverse, come gli Arborei, gli Uri (cavalcatori di delfini), i Giganti, ad aiutare gli Elfi. Non pensate a quelli del Signore degli Anelli, ma a quelli della letteratura folk nordeuropea.

Illustrazioni razze fantasy Ossidea

La loro immensa città, Etheria, è minacciata dall’esercito del Signore Oscuro, l’incarnazione del Male antico.
Per quanto riguarda il Signore Oscuro non pensate a Voldemort o a Sauron, ma a un guerriero spettrale. Egli vuole conquistare Etheria per sottomettere gli altri regni e per farlo deve anche uccidere la principessa Ossidea.

I temi principali del libro sono l’amicizia, che il protagonista stringe con personaggi di razze diverse e la lotta contro il male, per salvare ciò che di bello esiste al mondo.
Ritengo pertanto l’opera un romanzo di formazione rivolto ai giovani.
Un fantasy young adult che punta molto sul tema della diversità e dell’inclusione.

Protagonista Ossidea

Un difetto del libro è che il protagonista è totalmente piatto. Non cambia mai nel corso della narrazione e le sue mosse sono prevedibili, a volte scontate. Il suo eroismo è poi estremizzato, così come il suo coraggio che parrebbe quasi follia.

La trama è articolata, ma semplicissima da seguire. Il filo narrativo è unico e lineare, ideale per i lettori alle prime armi.
Il libro si legge scorrevolmente e il ritmo è quasi troppo veloce. In alcuni casi vorresti più dettagli per quanto riguarda le descrizioni.
Rispetto a questo mio articolo, direi che il libro è totalmente show, non c’è mai tell e il che non va bene.

Per questi motivi lo consiglio agli adolescenti che vogliono approcciarsi al mondo del fantasy e vivere un’avventura.
Leggendo il libro ti puoi calare nell’atmosfera che vuole trasmettere, ma si nota che non è adatto ad un adulto, il quale ha una sfera emotiva più complessa di un ragazzo e si aspetta quindi maggiori sensazioni mentre legge.

Drago Ossidea

Vorrei sottolineare infine la cura e la bellezza delle illustrazioni del libro, che gli conferiscono un valore aggiunto.
C’è anche una cartina (che io avrei messo all’inizio e non a metà del libro), ma manca un glossario con le razze ed i nomi di personaggi, che sono parecchi.
Ripeto però che la trama è semplice da seguire, quindi questa mancanza non si avverte.

In conclusione, Ossidea è un libro molto fantasy, con tanti elementi, ma poco sfruttati. L’immaginazione di Tim Bruno è notevole, ma la sua capacità di trasmettere le sue idee è limitata. Si tratta comunque di un buon libro young adult. C’è da dire però che Harry Potter vince 10 a 0 su questo libro.

Se non riesci a seguire il mio blog da WordPress, puoi farlo:

 

 

 

Sicuramente Harry Potter batte 10 a 0 su questo libro, come young adult.

Al prossimo articolo!

 

 

 

 

Written by Federico Aviano

Sono nato nel 1996 e da sempre nutro una forte passione per la scrittura. Sono laureato in Scienze Politiche Sociali e Internazionali, curriculum di comunicazione, all'Università degli Studi di Bologna, dove attualmente frequento il primo anno di laurea magistrale in Comunicazione Pubblica e d'Impresa. In particolare, faccio parte della Redazione Web del Corso, dove, oltre a pubblicare diversi articoli, gestisco il sito web. Da ottobre 2019 lavoro come Marketing Division Assistant per UniBo Motorsport, MotoStudent, Formula SAE Team. Anche in questo caso mi occupo particolarmente dello sviluppo e della gestione del sito web. Infine, ricopro il ruolo di Tecnico IT in un'azienda bolognese. In poche parole, amo il marketing e le sue applicazioni, specialmente quelle legate al mondo digitale, dove ho avuto il piacere di immergermi. Il mio sogno nel cassetto è invece pubblicare la mia saga fantasy, dove gli Imlestar, un popolo da me inventato, sono i protagonisti. Da qui il nome del blog.

One comment

Rispondi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: